Touch Design

Caratteristiche tecniche di Blackberry Leap

Nel mondo della telefonia, ad oggi, i colossi maggiori sono Apple, con i suoi dispositivi dotati di sistema operativo proprio iOS; Samsung, che usa invece come sistema operativo Android, e molti altri brand che adottano per lo più, a loro volta, Android.

Ci sono poi i cellulari Windows, ad esempio quelli a marchio Nokia, e infine un retaggio del passato, quello che un tempo era leader assoluto nel campo della connettività internet portabile, e che invece è stato soppiantato dalle più evolute performances degli iPhone. Si tratta di Blackberry, brand che però non è scomparso dal mercato, ma ha continuato a produrre nuovi devices che sono rimasti sempre un po’ in un angolo, poiché dotati di minori funzionalità e meno performanti, rispetto agli altri, ma di certo adatti ad una certa fascia di utenza che dal suo smartphone vuole soprattutto semplicità e fluidità di Utilizzo. Nel mese di aprile 2015 è uscito anche sul mercato italiano il suo ultimo nato, Blackberry Leap, che adotta uno schermo full touch (i telefonini Blackberry sono stati a lungo noti per l’adozione della tastiera Qwerty). Per quel che concerne le caratteristiche tecniche del dispositivo, esso si conferma nella linea generale adottata dall’azienda canadese, ovvero come uno smartphone non top di gamma, ma funzionale e razionale. Come anche i precedenti prodotti Blackberry, ad esempio Classic e Passport, il Leap adotta come sistema operativo il Blackberry OS, e tutta la sua scheda tecnica ruota attorno a questo presupposto. Ovvero, ogni altra caratteristica del telefonino deve essere adatta a far girare bene il sistema operativo. A questo, ad esempio, è da addebitare la curiosa scelta di usare come processore il Qualcomm Snapdragon S4 Plus. Come gli appassionati di tecnologie informatiche sapranno, questo tipo di processore è decisamente “vecchio”, infatti era usuale trovarlo su dispositivi prodotti nel 2012. Ciononostante, ha il pregio di supportare senza problemi il Blackberry OS. Nello specifico, la versione del sistema operativo che è installata sul Leap è la 10.3.1, che si trova già installata al momento dell’acquisto insieme all’Amazon Store, in modo tale da poter trovare tutte le app compatibili. Per chi teme che usando un Blackberry non si abbia la stessa ampia scelta di app di cui invece si può fruire con gli smartphone Android e con gli iPhone, basti sapere che esiste il modo di usare anche sui telefoni Blackberry tutte le applicazioni Android che si trovano sul Google Play Store, semplicemente seguendo una rapida procedura. Il Blackberry Leap inoltre ha schermo da 5 pollici 1280 x 720, con risoluzione di 294 ppi, ed è munito di due fotocamere: la fotocamera posteriore è da 8 MP con autofocus e flash LED singolo, mentre la fotocamera frontale è da 2 MP e può registrare video in HD. Per quel che riguarda la capienza di memoria, il Blackberry Leap ha 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna espandibile fino a 128 GB con l’utilizzo di una scheda microSD. La batteria è da 2.800 mAh e si deve tenere presente che non è removibile; con piena carica ha un’autonomia di 25 ore, secondo quanto dichiarato dall’azienda produttrice. In definitiva, il Blackberry Leap appare come uno smartphone non troppo sofisticato, adatto a chi vuole poter sempre contare sul proprio telefonino. Il costo con il quale viene venduto in Italia è di 299 euro, sul mercato americano costa 275 dollari.

Benvenuti nel sito di Touch Design. Questo portale tratta di temi e notizie riguardanti il design in generale, campo in cui l'Italia eccelle da sempre. Se anche tu sei appassionato di design, architettura e temi affini, seguici regolarmente!