Touch Design

Fuffr. Utilizzare la scrivania come un touch sceen

Se pensate che il display del vostro smartphone sia troppo piccolo e non riuscite a compiere in un quattro pollici tutte le vostre azioni virtuali con facilità, è arrivato il momento di dare un'occhiata a quello che potrebbe offrire il mercato dei touch screen nei prossimi mesi. In molti utenti hanno sicuramente pensato alla comodità che potrebbe rappresentare una soluzione che aumenti il display touch

del proprio dispositivo.  Fin'ora non è stato, però, prodotto nulla di rilevante su questo fronte, ma sembra che la situazione sia destinata a mutare a breve.  È stata infatti recentemente presentata Fuffr, una periferica in grado di ampliare la superficie tattile al vostro tavolo. Si tratta di una idea innovativa e geniale, che al momento supporta unicamente i dispositivi di casa Apple. Fuffr non utilizzerà i sensori presenti sul vostro iphone, ma ne avrà alcuni dedicati, che funzioneranno alla stregua di quelli originali. Per quanto concerne il sensore di movimento la tecnologia utilizzata si baserà su sistema bluetooth integrato, in modo da garantire l'immediata rispondenza ai vostri comandi, senza fastidiosi lag. Fin'ora è stato distribuito un unico video dimostrativo della periferica, in cui l'utente utilizza un popolare gioco touch per smartphone allo scopo di illustrare la straordinaria innovazione che potrebbe apportare Fuffr. In molti pensano che la decisione di mostrare una demo di gioco sia dovuta al fatto che i games portatili richiedono un maggior numero di operazioni da effettuare tramite lo schermo tattile, rendendo così pienamente visibile l'efficienza del nuovo dispositivo. È naturale però pensare che questo sistema non sia stato studiato unicamente per lo svago, ma soprattutto per rendere fruibili i contenuti con maggiore facilità. Una delle limitazioni maggiori degli attuali smartphone, infatti, è che, se non si vuole disporre di una schermo troppo grande che potrebbe risultare anche ingombrante per alcuni utenti, la lettura delle pagine web, e in modo particolare l'interazione con esse, risulta particolarmente ostica, a causa dell'esiguo spazio a disposizione per scrollare l'immagine, per la serie o si legge o si impartiscono i comandi. Fuffr, a giudicare da quanto visionato fin'ora, e basandosi sulle dichiarazioni dei produttori, pare essere in grado di supportare tutte le tipologie di comando tipiche dei touch screen, tra cui il trascinamento, lo zoom, e il tocco multiplo. Ora, quello che resta da conoscere, oltre alle funzionalità principali della periferica, è il dispendio energetico che accuserà il nostro dispositivo con Fuffr attivo. È risaputo che una delle grane che affliggono maggiormente i dispositivi touch portatili è la durata della batteria, e un sistema così potente potrebbe procurare ancora più noie in questo senso. Ma tutto questo resta ancora avvolto nell'ombra, e non è da escludere che i produttori della periferica riusciranno a garantire uno spreco energetico non troppo elevato, mantenendo le funzionalità promesse. Un altro aspetto di cui non è dato tuttora, di sapere, è il prezzo. Si tratta indubbiamente di una tecnologia avveniristica e, proprio per questo motivo, un certo numero di esperti del settore hanno ipotizzato che il prezzo possa essere piuttosto consistente, almeno all'inizio. L'idea di avere un touch screen così grande a portata di mano è in ogni caso da accogliere positivamente, rimanendo sintonizzati riguardo a nuove news riguardanti la rivoluzionaria periferica.

Benvenuti nel sito di Touch Design. Questo portale tratta di temi e notizie riguardanti il design in generale, campo in cui l'Italia eccelle da sempre. Se anche tu sei appassionato di design, architettura e temi affini, seguici regolarmente!