Touch Design

I problemi al touchscreen di iPhone

Gli iPhone sono gli smartphone più sofisticati, e anche tra i più costosi, presenti attualmente sul mercato. Essi vengono prodotti e commercializzati dalla Apple, azienda di Cupertino che cerca di deliziare sempre i suoi clienti, continuamente alla ricerca di qualcosa di nuovo, e che ha anche la fama di essere tra le migliori del settore.

Ciò non significa però che a volte anche gli iPhone non possano avere dei problemi come qualunque altro comune device. Nello specifico, in questi giorni in rete stanno circolando numerose segnalazioni di un problema che sembrerebbe affliggere la precedente generazione di melafonini, e più nello specifico i modelli iPhone 6 e iPhone 6Plus, mentre l’iPhone 6S non sembra ancora aver presentato lo stesso difetto. La problematica si verifica a livello di touchscreen, e si può ben capire come questo possa essere fastidioso come esperienza: di fatto, senza la possibilità di impartire comandi al proprio telefonino tramite lo schermo, l’oggetto diventa praticamente inutilizzabile. Quello che accade, infatti, è esattamente questo: anche se si tocca lo schermo (tra l’altro i touch degli iPhone sono normalmente molto sensibili), il telefono non risponde e non esegue alcuna operazione. A volte appaiono anche delle righe grigie orizzontali. Qualcuno ha notato che ci sono dei modi empirici per ripristinare la situazione, ovvero toccare la parte alta dello schermo, oppure scuotere un po’ l’iPhone. Fatto questo, di solito l’apparecchio riprende a funzionare normalmente e il touch torna a recepire il contatto delle dita, ma dopo qualche tempo il difetto potrebbe presentarsi nuovamente. Tutto questo è stato rilevato da iFixit, un blog che si occupa proprio di diramare informazioni sugli iPhone, ivi comprese quelle relativi a loro eventuali malfunzionamenti. Sul blog è anche possibile visionare un filmato che mostra nel dettaglio tutti i problemi che presentano gli iPhone 6 e 6 Plus. Ma le segnalazioni dei problemi con il touchscreen sono anche molto più numerose: vengono ad esempio da una società della Louisiana che si occupa di riparare telefoni e a cui sono già giunti oltre 100 apparecchi con questo problema. Anche STS Telecom ha rilevato molti guasti a settimana. La “malattia” dei telefonini ha già avuto anche un nome: è stata chiamata infatti “touch disease” e potrebbe essere più seria di quel che sembra. Su iFixit si avanza infatti l’ipotesi per cui il problema non sia relativo al touchscreen e che quindi non sia sufficiente cambiarlo, ma che riguardi piuttosto un errore di collegamento tra lo schermo stesso e il pannello hardware sottostante. Al momento però non ci sono conferme e queste non sono che supposizioni, perché dalla Apple ancora non si riconosce questo difetto come un malfunzionamento di fabbricazione e ciò vuole dire che non è coperto da garanzia, a meno che, ovviamente, non lo sia il telefono. Considerando però che gli iPhone della versione 6 sono stati commercializzati ormai un paio di anni fa è estremamente difficile che chi ne possiede uno abbia ancora la garanzia valida. Quindi non resta che osservare l’evoluzione degli eventi: se il numero di segnalazioni dovesse crescere, infatti, Apple dovrebbe essere costretta ad esporsi in qualche modo, pena perdere la fiducia dei suoi consumatori, che è ciò su cui l’azienda ha sempre fondato la sua fortuna. Nel frattempo si può cercare di risolvere il problema con qualche colpetto, come ai vecchi tempi: anche se la tecnologia avanza e progredisce, certi metodi sembrano non tramontare mai!

Benvenuti nel sito di Touch Design. Questo portale tratta di temi e notizie riguardanti il design in generale, campo in cui l'Italia eccelle da sempre. Se anche tu sei appassionato di design, architettura e temi affini, seguici regolarmente!