Touch Design

Vinpok Slit, il dispositivo per avere un secondo monitor touch

Le occasioni in cui si sente il bisogno di avere un secondo monitor su cui lavorare, che sia facilmente trasportabile e che sia anche touch, non sono poi molte. Infatti al giorno d’oggi, grazie ai tablet e agli smartphone, sono pochissime le cose che non si riescono a realizzare semplicemente usando questi dispositivi.

Esiste però una nicchia che, per quanto piccola, è anche significativa. Si tratta di quella costituita da persone che, per il lavoro che svolgono, e per aumentare la propria produttività, hanno la necessità di poter lavorare su più di un monitor o di poterlo condividere con facilità con le altre persone con cui stanno lavorando. Per andare incontro alle esigenze di questa nicchia negli anni passati ci sono già stati alcuni dispositivi commercializzati con alterno successo. Ricordiamo, ad esempio, Asus ZenScreen e Samsung DeX, che però avevano evidenti limiti. Ad esempio, Asus ZenScreen metteva a disposizione una penna che non poteva essere usata sullo schermo primario. L’ultima novità in questo settore è apparsa su Indiegogo, una nota piattaforma di crowdfunding. Il crowdfunding è uno degli strumenti più usati di recente per dare vita a progetti innovativi, attraverso l’interesse suscitato in una larga platea di persone che si prestano dunque a finanziare il progetto stesso. Questo sta accadendo con un device che si chiama Slit ed è prodotto da una piccola azienda che si chiama Vinpok. Vinpok Slit promette di riuscire a duplicare lo schermo di lavoro usando un accessorio poco ingombrante e facile da trasportare anche per il suo peso ridotto. Anzi, questo apparecchio può persino triplicare lo schermo. Le caratteristiche di Slit sono le seguenti. Si tratta di uno schermo realizzato usando la tecnologia IPS. Misura 15,6 pollici in diagonale e ha risoluzione full HD. La principale peculiarità di questo “schermo di supporto” è che si tratta di un touchscreen. Ha spessore di 8,8 mm e un peso di 626 grammi: questo conferma quanto già detto, ovvero che è estremamente facile e agevole da trasportare e che quindi si adatta a chi deve lavora in viaggio. Per il collegamento dispone di un ingresso USB di tipo C che serve a trasmettere sia il segnale audio che quello video. Slit comunque dispone anche di due speaker autonomi. La presa USB serve anche come cavo di alimentazione per tutti e due i monitor che vengono collegati. Dispone inoltre di una presa HDMI mini, il che lo rende compatibile con la stragrande maggioranza dei dispositivi che ci sono attualmente sul mercato. Vinpok ha anche pensato a creare una serie di accessori, come ad esempio la clip che serve per fissare Slit al computer portatile. Grazie alla clip è possibile adottare la configurazione a tre monitor. Il costo della clip, una volta che Slit sarà sul mercato, sarà di 30 euro, ma in crowdfunding è proposta a soli 9 euro. Un altro aspetto molto vantaggioso di Vinpok Split è che può supportare tutti i modelli di smartphone di ultima generazione che diventano così dei veri e propri computer portatili. Supporta anche Nintendo Switch. Su Indiegogo il dispositivo è in vendita ad un costo di 199 dollari, che con tutta probabilità lieviterà una volta che il prodotto sarà in commercio secondo canali più tradizionali. Le prime spedizioni partiranno a dicembre: potrebbe essere anche una perfetta idea regalo per Natale.

Benvenuti nel sito di Touch Design. Questo portale tratta di temi e notizie riguardanti il design in generale, campo in cui l'Italia eccelle da sempre. Se anche tu sei appassionato di design, architettura e temi affini, seguici regolarmente!